La Tenuta

Nel cuore della Toscana più verde. La fattoria di Grignano è localizzata a oriente di Firenze, alla confluenza tra i fiumi Sieve e Arno, dove si estende la terra del Rùfina. Una terra, questa, ancora punteggiata da casolari e cipressi, da viti e olivi: il classico e bellissimo paesaggio toscano. In questa cornice, l’azienda di Grignano si estende per 600 ettari comprendendo 47 poderi, ognuno dei quali è caratterizzato da una propria connotazione storica e architettonica, concentrata sulla coltivazione di vite e olivo.

I vecchi vigneti, che furono impiantati a Grignano a metà degli anni settanta, presentano una bassa densità di piante per ettaro e forme di allevamento che richiedevano potature lunghe. Oggi i nuovi vigneti che vengono messi a dimora, hanno come obiettivo principale quello di produrre uve di elevato profilo qualitativo, con una densità di impianto minima di 5000 ceppi per ettaro. Un’attenzione particolare viene rivolta alla scelta del portinnesto. La base ampelografica è caratterizzata dai vitigni tradizionali, quali il Sangiovese e il Canaiolo Nero, affiancati da Cabernet Sauvignon, Merlot e Syrah mentre, tra le uve bianche ci sono il Trebbiano Toscano, la Malvasia del Chianti e lo Chardonnay.

Il territorio del Rùfina è ideale anche per la coltivazione degli olivi. L’eredità e l’esperienza che derivano dal mondo agricolo caratterizzano anche la produzione di Olio di oliva della Fattoria di Grignano, la cui tenuta comprende un’oliveta di 200 ettari di superficie.

Da questo splendido appezzamento di terreno della Fattoria proviene un Olio extra vergine. Le caratteristiche? Bassissima acidità e notevoli caratteristiche organolettiche.

Grignano vuol dire anche natura. Il suo territorio rappresenta una riserva di caccia piccola ma ben fornita di selvaggina; caratterizzata da vigne, oliveti, prati e bosco è popolata da fagiani e lepri.

Ai suoi confini c’è poi il Parco Fluviale del Fiume Sieve, una riserva idrica che rende rigogliosa la zona.
Queste condizioni non bastano però a spiegare la numerosa presenza di selvaggina, se non si tiene conto dei “miglioramenti ambientali” che sono stati apportati: strisciate di saggina, sorgo, erba medica, favette. Il tutto rappresenta un mix eccezionale per la presenza di animali selvatici.

Grignano, una vera oasi naturalistica e faunistica a pochi chilometri da Firenze.